Vapor, Cyber e virtuale. Decadentismo moderno

 693 total views

Vaporwave e cyberpunk, mondi virtuali e decadentismo

 694 total views,  1 views today

Ciao Cyberz! Come molti di voi avranno ormai compreso, la vaporwave così come il cyberpunk hanno in comune molti elementi. Quello di cui mi occuperò oggi è la realtà virtuale e ovviamente l’iper realtà.

Cosa si intende per iper realtà?
L’iperrealtà , è un’incapacità della coscienza di distinguere la realtà da una simulazione della realtà, specialmente nelle società postmoderne tecnologicamente avanzate . L’iperrealtà è vista come una condizione in cui ciò che è reale e ciò che è finzione si fondono senza soluzione di continuità, in modo che non ci sia una chiara distinzione tra dove uno finisce e l’altro inizia. (Wikipedia).

Praticamente un non luogo in cui è possibile compiere azioni che abbiano un riflesso reale ma in una realtà simulata che però viene percepita dai nostri sensi uguale alla realtà materiale (ma anche qui ci sarebbe da chiarire); è d’uopo , a questo punto andare a leggere cosa si indichi con il termine realtà virtuale.

La realtà virtuale, è un’esperienza interattiva generata da un computer che si svolge all’interno di un ambiente simulato. Incorpora feedback uditivi e visivi ma in alcuni casi anche sensoriali. Questo ambiente può essere simile al mondo reale o fantastico (Wikipedia)

Da queste semplici definizioni è lampante il collegamento tra vapor e cyber ma sopratutto è immediato il richiamo alla cinematografia (Matrix, Johnny mnemonic, Nirvana…). Nel cyberpunk la realtà virtuale è dipinta come il mondo sotterraneo degli hacker, un mondo in cui si innesca la guerra tra multinazionali, militari asserviti al potere e guerrieri del cyberspazio.

Nell’aesthetic vaporwave invece la realtà virtuale non si palesa più come terreno di scontro ma come luogo in cui rifugiarsi da una realtà che non accettiamo poiché non corrisponde a quella promessa dai media, una realtà in cui tutti potevano arrivare a grandi traguardi; come il caso degli yuppie degli anni 80 (giovani e rampanti, curati nell’aspetto,  freneticamente attivi e con un’intensa vita di relazioni, ansiosi di guadagnare molto denaro e molto in fretta).
Ecco spiegato il motivo per cui nella aesthetic c’è il richiamo a terre lontane, paesaggi esotici, acque incontaminate di lusso (Fiji) centri commerciali luccicanti; sono tutti richiami ad un lusso che ci era stato promesso, ad un benessere negato a cui le aspirazioni umane si sono legate in un’immaginario decadente.

A pensarci bene tutto ciò ricorda molto la dicotomia tra Positivismo e Decadentismo in cui l’ultimo si oppone al primo ponendo al vertice del proprio interesse la crisi dei valori con forti risvolti esistenziali.

Come i decadentisti posero l’attenzione allo smarrimento delle coscienze dopo il periodo positivista cercando di fuggire a questo crollo della società criticando il periodo precedente (fatto di sicurezze che poi non si tradussero in realtà) attraverso il mondo dell’arte, così nel cyberpunk come nella vaporwave ritroviamo un mondo “artistico” virtuale costruito in opposizione ad un mondo che non ci regala più certezze ma consapevolezza di una fallacità con cui è necessario fare i conti.

Quanto però possiamo considerare il virtuale intangibile rispetto al reale? Possiamo davvero considerare l’iperrealtà un mondo fittizio rispetto al mondo materiale o forse anche questo è un mondo costruito in cui ingabbiare la nostra mente?…

4EST

Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti al blog lascia un like o un commento e condividilo sulla tua pagina

More Articles for You

Labourwave podcast/Afghanistan: la guerra continua

 13,792 total views,  121 views today

 13,792 total views,  121 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Labourwave podcast/Kabul, ultima spiaggia

 16,114 total views,  120 views today

 16,114 total views,  120 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Il futuro è sempre più vaporwave

 384 total views

i riverberi hauntologici della nostalgia

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 191 total views,  1 views today

Pensieri Liquidi

— Featured —

Interferenze e bassa qualità, il passato è pura distopia.

 42,974 total views,  120 views today

 42,974 total views,  120 views today Siamo ormai abituati anzi, troppo coccolati, dalla tecnologia odierna fatta di istantaneità di immagini, suoni, acquisti …

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 360 total views

Pensieri liquidi

— Featured —