Neonpeetsa connection Tito Machete

 779 total views

Intervista a TITO MACHETE

 780 total views,  1 views today

All’alba di un nuovo domani apriremo la porta del futuro mentre di sottofondo suonerà…

TITO MACHETE instagram

1) Tre aggettivi per descriverti

Lunatico, scazzato, fancazzista.

2) A quale stile ti ispiri maggiormente?

Il Late Night Lofi è la corrente che mi ha fatto innamorare del genere, quindi mi rifaccio prevalentemente ad artisti come waterfront dining, Saint Pepsi & luxury elite nel loro magnifico split album, iacon. Tuttavia, mantengo anche un forte legame con l’Hip Hop, che è stato il primo genere musicale al quale mi approcciai.

3) Nostalgia del passato o critica del presente?

Entrambe; non esiste la prima, se non è presente la seconda. Se fossi soddisfatto di questo presente, non ricorderei con così tanta nostalgia il mio passato. Non sono però neanche un sognatore, perciò cerco di far sì che il mio lavoro possa contribuire ad un presente migliore, nel mio piccolo, piuttosto che a glorificare un passato che tanto non tornerà.

4) Cinque libri e cinque album che metteresti nello zaino prima dell’apocalisse

Libri: – Marco Archetti – 20 anni che non dormo – Irvine Welsh – Colla – Yukio Mishima – Colori proibiti – Josè Saramago – Il vangelo secondo Gesù Cristo – Gabriele D’Annunzio – L’innocente Album: – Toto – The Legend – Pajama Party – Can’t live without it – Desire – II – Fabri Fibra – Turbe giovanili – Aqua – Aquarium

5) Hai la macchina del tempo, cosa fai?

Compro l’almanacco sportivo e vinco grossi rotoli di soldi alle scommesse. No, scherzo (forse), mi accontenterei di rivivere i momenti migliori a cavallo tra gli anni 80 e 90, viaggiare per il mondo in quegli anni e scoprire quelle città e quelle culture che in molti casi, ormai, esistono solamente nei vecchi documentari, film, o cartoni animati, per quanto sono cambiate oggi.

6) Gli ingredienti musicali per un’ottima neonpeetsa

Dedicarsi a qualcosa perché si ha un’idea e perché ci si crede, e non per il bisogno di dovercisi dedicare. Pure un po’ di caffè non guasta mai.

7) Prima di salutarci, regalaci uno spoiler delle tue news!

Per il momento, dopo il mio ultimo album “VENDETTA!” pubblicato dalla tapewurm fm a metà dicembre, ho deciso di prendermi una breve pausa, per riorganizzare le idee e proporre qualcosa di nuovo e di qualità. Ho intenzione di rimettermi al lavoro tra marzo ed aprile, inizialmente recuperando con alcune produzioni “arretrate” di collaborazioni tra me ed altri artisti sia della scena che non. Per un nuovo album… probabilmente entro l’estate ci saranno mie notizie!

More Articles for You

Labourwave podcast/Afghanistan: la guerra continua

 13,816 total views,  145 views today

 13,816 total views,  145 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Labourwave podcast/Kabul, ultima spiaggia

 16,136 total views,  142 views today

 16,136 total views,  142 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Il futuro è sempre più vaporwave

 384 total views

i riverberi hauntologici della nostalgia

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 191 total views,  1 views today

Pensieri Liquidi

— Featured —

Interferenze e bassa qualità, il passato è pura distopia.

 42,997 total views,  143 views today

 42,997 total views,  143 views today Siamo ormai abituati anzi, troppo coccolati, dalla tecnologia odierna fatta di istantaneità di immagini, suoni, acquisti …

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 361 total views,  1 views today

Pensieri liquidi

— Featured —