Neonpeetsa connection Laserflamingo

 475 total views

Intervista a LASER FLAMINGO

 476 total views,  1 views today

All’alba di un nuovo domani apriremo la porta del futuro mentre di sottofondo suonerà…

LASER FLAMINGO instagram

1 – Tre aggettivi per descriverti

Intraprendente, poliedrico, inconcludente. Ho tante passioni e cerco di coltivarle tutte nel meglio delle mie possibilità ma quando ci si dedica a troppe cose nello stesso momento spesso si perde la bussola e bisogna riavvolgere il nastro e ricominciare

2- A quale stile ti ispiri maggiormente?

Nessuno stile in particolare. Semplicemente cerco di dare a ogni traccia un suo mood particolare. Mi piace qualunque cosa abbia un groove bestiale, gran parte dei miei pezzi riflette questa cosa

3 – Nostalgia del passato o critica del presente?

Direi entrambe. Il presente dal punto di vista musicale “commerciale” è una merda totale e su questo penso siamo tutti d’accordo. Ci sono molte realtà indipendenti e controcorrente che vivono e prosperano su internet. Questo è quello che mi ha avvicinato alla vaporwave, oltre ai meme. La figata di internet è che permette anche ai piccoli pesci di ritagliarsi spazio, unirsi agli altri e farsi sentire. Prima questa cosa non c’era, se facevi un disco dovevi distribuirlo a mano. Ci sarebbe molto da dire. Per stringere diciamo che cerco di essere razionale e vedere sia i pro che i contro della modernità.

4 – Cinque libri e cinque album che metteresti nello zaino prima dell’apocalisse

La lettura l’ho riscoperta da poco, leggevo molto di più da adolescente. Nello zaino metterei: IT e l’Istituto di Stephen King, 1984 di Orwell che è un classico (e molto attuale purtroppo) , la trilogia dello sprawl che sto leggendo ora e devo assolutamente finire perchè è una figata. Passando agli album, cercherei di essere il più vario possibile per non impazzire: Evil empire dei Rage Against The Machine, Redemeer dei Norma Jean, Lateralus dei Tool, Whatever people say i am thats what i am not degli Arctic Monkeys e uno qualunque di 18Carat, sono tutti enormi.

5 – Hai la macchina del tempo, cosa fai?

Domanda interessantissima, Diciamo che attenendomi comunque al mondo musicale, andrei negli anni 70 a suonare del gran prog rock

6 – Gli ingredienti musicali per una ottima neonpeetsa

Beh per me la p e e t s a è sempre un momento magico, ci vuole qualcosa di allegro e sfarzoso. Qualunque pezzo di VAPERROR ci sta. E se dopo la p e e t s a c’è ancora un buchino, perchè non aggiungere uno dei miei ultimi pezzi? 冷凍アイスキャンデー GELATO

7 – Prima di salutarci regalaci uno spoiler delle tue news

A breve uscirà un nuovo pezzo dopo mesi di silenzio, poi a ruota ne seguirà un altro per poi arrivare a questa estate (se tutto va bene) quando uscirà un album. Stay tuned gringos!

Ci tengo a ringraziare i ragazzi di n e o n p e e t s a per questa intervista, continuate a seguirli e supportarli che se lo meritano ;*

More Articles for You

Labourwave podcast/Afghanistan: la guerra continua

 13,811 total views,  140 views today

 13,811 total views,  140 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Labourwave podcast/Kabul, ultima spiaggia

 16,131 total views,  137 views today

 16,131 total views,  137 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Il futuro è sempre più vaporwave

 384 total views

i riverberi hauntologici della nostalgia

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 191 total views,  1 views today

Pensieri Liquidi

— Featured —

Interferenze e bassa qualità, il passato è pura distopia.

 42,991 total views,  137 views today

 42,991 total views,  137 views today Siamo ormai abituati anzi, troppo coccolati, dalla tecnologia odierna fatta di istantaneità di immagini, suoni, acquisti …

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 361 total views,  1 views today

Pensieri liquidi

— Featured —