Anna Utopia Giordano – Entelechia (o sul senso del dovere) feat. Un Artista Minimalista

 37,405 total views,  146 views today

Di Davide ”inchiostro nero” Cautiero.

In ambito mainstream, di operazioni indipendenti che abbiano il coraggio di sperimentare, incrociando, in una sorta di vichyssoise creativa, più arti e concezioni, anche dissonanti  ( o dicotomiche ) tra di loro, ce ne sono poche.

Una di queste è sicuramente quella rappresentata  ( e idealizzata ) dall’artista Anna Utopia Giordano, il cui nome d’arte già rimanda a un tipo di aspirazione ideale, che però, trova, in perfetta antitesi con il termine, un compimento pratico, come testimoniato dai suoi lavori, in cui predomina un character design sottile e accattivante, e un idioma pop e multicolore, non disdegnando un’astrusa e ricercata scelta di parole, nonché di accostamenti cromatici.

Un lavoro, il suo, che nell’estetica, anacronistica e allo stesso tempo futurista, provocatoria e anche volutamente conformista, richiama quella di movimenti come la vaporwave, o la synthwave, che come sappiamo condividono ( sempre nell’aesthetic ) alcuni stilemi.

Entelechia ( o sul Senso del Dovere ), il video estratto dal suo album spoken word Fogli d’ombra, di cui ne ha curato anche la produzione e la direzione artistica, insieme a Carlo Alleva e alle musiche di Un Artista Minimalista, ne è un esempio.

Innanzitutto, per chi lo ignora, lo spoken word è un tipo di approccio alla poesia diverso, dove il monologo ( o un soliloquio ) si regge su uno schema narrativo che prevede un accompagnamento musicale. Musica d’ambiente, o coreografie di danze e balletti.

Difatti, sia il brano in questione, che l’intero album, si poggia sull’idea degli spettacoli notturni ( son et lumière ). Da qui la volontà nel video di giocare con le luci e le ombre, in un effluvio di contrasti e gradazioni che si perdono nel vorticoso disegno di una volontà che ha perso quasi il suo significato.

Entelechia è il termine usato da Aristotele per indicare una realtà che ha raggiunto il suo pieno grado di sviluppo, ma nelle parole quasi ai margini delle pennellate acustiche di  Un artista Minimalista  si ascolta: ‘’Dio è nostro figlio, il valore si misura in base al numero di like ed è necessario abbandonare gli altri a morire in mare’’.

Appare evidente la contraddizione insita nel titolo, come a volerne rimarcare il paradosso con questa società.

E’ questo il nostro pieno grado di sviluppo?

E ancora: ‘’Che ci importa?. Ci sono i pesci che li mangiano. Ma noi peschiamo i pesci.

E, poi, mangiamo i pesci. E, così, mangiamo i morti. Ma che ci importa?’’

La vita che ha in sé la sua fine, l’ombra che ha la luce al suo interno, e viceversa, ma che importa?

Dal punto di vista visivo, i colori, le sensazioni e le note si mescolano con il testo, nel riff maculato della notte. Sinuose e ondivaghe scie di luce permeano nel tessuto connettivo dell’opera scomponendo l’immagine in echi indistinti.

Il niveo profilo dell’artista nel suo incedere disfatto, sfuma in un trip quasi ansiogeno ove le fluorescenze evocano scenari vapor, costruiti sulle fondamenta di un’estetica sempre più peculiare e riconoscibile.

Una solida alternativa a quell’arte ‘’statica’’ e convenzionale che generalmente circola nel web.

Anna Utopia Giordano – Entelechia (o sul senso del dovere) feat. Un Artista Minimalista

More Articles for You

La Pimpawave: un ritorno all’infanzia tra meme e accelerazionismo

 23,108 total views,  146 views today

 23,108 total views,  146 views today L’unico, nitido ricordo che ho del mio primissimo 25 aprile, festeggiato in Piazza del Duomo a …

— Featured —

Labourwave podcast/Afghanistan: la guerra continua

 52,528 total views,  145 views today

 52,528 total views,  145 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Labourwave podcast/Kabul, ultima spiaggia

 54,840 total views,  145 views today

 54,840 total views,  145 views today Di Samuel Seminara

— Featured —

Il futuro è sempre più vaporwave

 595 total views,  3 views today

i riverberi hauntologici della nostalgia

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 345 total views,  2 views today

Pensieri Liquidi

— Featured —

Interferenze e bassa qualità, il passato è pura distopia.

 59,995 total views,  25 views today

 59,995 total views,  25 views today Siamo ormai abituati anzi, troppo coccolati, dalla tecnologia odierna fatta di istantaneità di immagini, suoni, acquisti …

— Featured —