Boomer: uno stato d’animo

 194 total views

Un divario generazionale nato soprattutto dal pregiudizio, e dalla mancata aderenza, da parte dei cosiddetti boomers, alle nuove realtà tecnologiche e sociali tipiche del nuovo millennio.

 195 total views,  1 views today

di Davide ”inchiostro nero” Cautiero

Antropologicamente parlando, i boomers, sono divenuti nel tempo, oltre a quella generazione nata intorno agli anni ’50, e più precisamente in un determinato periodo storico caratterizzato da un notevole tasso di natalità ( da qui il termine baby boomer ), quasi degli antagonisti dei più recenti I-gen, che trovano, appunto, nel meme ‘’ Ok Boomer’’, una risposta ironica e sprezzante a quel biasimo non troppo velato riservato alle nuove leve.

Source: Internet

Un divario generazionale nato soprattutto dal pregiudizio, e dalla mancata aderenza, da parte dei cosiddetti boomers, alle nuove realtà tecnologiche e sociali tipiche del nuovo millennio.

Ma non solo. Dietro a questo ‘’sfottò’’, più che altro goliardico e fanciullesco, si cela un malcontento sociale che ha radici nella mancanza quasi totale di spazi e risorse dedicate ai più giovani. Da qui la necessità di ‘’riempire’’ internet, e tutti quei social i cui si possono far valere le proprie opinioni. Vetrine virtuali che permettono di sfruttare al meglio i talenti di un individuo, creando un forte senso di partecipazione tra gli iscritti.

In questa rete fluttuante di idee e innovazioni, si sono create delle simil-fazioni, come quelle incarnate dai ‘’buongiornissimo kaffè’’ ( che peraltro non sanno neanche di esserlo ). Dispensatori seriali della formula di saluto per eccellenza, i cui post generalmente tendono a uno smielato ottimismo, hanno però il grande merito di resistere all’incontenibile avanzata dei TikTokers, vero fenomeno adolescenziale del momento.

Se da un lato questa specie di ‘’disputa’’ si svolge su canali differenti e principalmente su ambienti virtuali, dall’altro è nella realtà sociale e culturale che essa si consuma, disgregando le generazioni, e non sempre e solo per una questione anagrafica.

Difatti, anche un millennial può tranquillamente assumere le sembianze del boomer, proprio per la natura ambigua, critica e conservatrice del profilo in questione.

Nella vaporwave, che come sappiamo ha il suo leitmotiv ricorrente nella nostalgia, possiamo notare quanto un figlio delle nuove tecnologie ( Z ) possa sperimentare di fatto la stessa emozione anche per un passato che non ha mai vissuto, semplicemente acquisendo una coscienza pop del tempo.

Quindi, ragazzini che possono alternare una miniserie televisiva come ‘’WandaVision’’, o ‘’ La regina degli scacchi’’, a una sitcom come ‘’Friends’’, ‘’Willy, il principe di Bel-Air, o perché no, ‘’Happy Days’’ ( col mitico ”Fonzie” ). Oppure un x generation, che nato sotto i colpi devastanti e poetici di ‘’Ashita no Joe’’ ( Rocky Joe ) o ‘’Ken il guerriero’’ si appassiona anche ad anime del calibro di Demon Slayer ( Kimetsu no yaiba ) o Jujutsu Kaisen. Lo stesso discorso vale per il cinema, la musica, la letteratura, le arti.

Boomer non per classi di età, ma nel pensiero. Nel rapporto tra tecnologia, passato, presente e futuro.

More Articles for You

Se non sei politicamente corretto ti cancello

 81 total views,  5 views today

La ( non ) cultura dell’annientamento

— Featured —

Vaporwave digital poetry

 117 total views,  2 views today

Pensieri liquidi

— Featured —

Pensieri liquidi

 101 total views,  2 views today

Vaporwave digital poetry

— Featured —

Vaporwave pills 💊 Cos’è la Utopian Virtual?

 10,513 total views,  187 views today

 10,513 total views,  187 views today Voice : 4EST 👽 Hoodie : Heartbreak47 👕

— Featured —

Pensieri liquidi

 106 total views,  1 views today

Vaporwave digital poetry

— Featured —

Pensieri liquidi

 135 total views,  1 views today

Vaporwave digital poetry

— Featured —